Lampi e stelle

Nuvole col Bousson

Le nuvole sono certamente tra i crucci di chi va a caccia di stelle, ma imboccare il sentiero zaino in spalla con il cielo coperto ha anche qualche indubbio vantaggio. Il primo è che difficilmente troverò folla lungo il cammino per il col Bousson, il secondo è che l’ombra e le gocce di pioggia che cadono sparse attorno a me sono un gradito lenitivo alla calura soffocante di questi giorni.
Certo, ogni passo che faccio verso il colle è una dichiarazione di fiducia verso le previsioni meteo che assicurano una notte serena dopo i temporali pomeridiani, in barba alla cupa colonna sonora di tuoni il cui suono mi arriva rotolando dalle pendici dei monti circostanti.  Quando poso lo zaino sulla riva del laghetto meta del mio cammino  – e ancora le nuvole mi nascondono i colori del tramonto – mi chiedo se non abbia fatto una scommessa azzardata: quante volte il residuo di un temporale estivo è rimasto a coprire il cielo sopra la mia testa, pervicacemente insensibile al calar della notte?
E invece.

Il cielo estivo e le cime del Queyras si specchiano nelle acque placide del laghetto sotto il col Bousson.

Canon 6D modificata
Samyang 24 mm f/1.4
ISO 1600, 20 s, f/2.4
Panorama di 8 scatti su 2 righe
Scattata alle ore 23:35 ca. CEST del 25-7-2019

E invece il cielo si apre, le nuvole si fanno sempre più sparse, lasciando intravvedere Giove, Saturno e il resto del firmamento, che si specchia nell’acqua assieme alle cime del Queyras. Non ho molto tempo per godermi lo spettacolo, perché la condensa rischia di appannare le lenti a ogni scatto e il cielo lampeggia di nuovo, questa volta dal versante italiano.
Temendo che pioggia e fulmini possano sorprendermi alle spalle, impacchetto l’attrezzatura e riguadagno il colle, ma una volta arrivato al Lago di Fontana Fredda capisco che il maltempo è più lontano di quanto temessi e posso sedermi su una roccia ad ammirare la danza dei fulmini tra le nuvole all’orizzonte.

Temporale lago di fontana fredda
Fulmini di un temporale sulla pianura piemontese. Più in alto, sopra le nubi, il Doppio Ammasso del Perseo e la Galassia di Andromeda.

Canon 6D modificata
Samyang 24 mm f/1.4
ISO 1600, 15 s, f/2
Scattata alle ore 00:15 CEST del 26-7-2019

Ma non posso riposarmi a lungo: quasi a voler fare da contrappunto al fronte italiano, anche dalla Francia tornano i lampi, e le nuvole guadagnano poco a poco terreno sulle stelle. Controvoglia, sono obbligato a mettermi lo zaino in spalla e riguadagnare il fondovalle.

2 risposte a "Lampi e stelle"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.