La Luna dal balcone

Cosa si può osservare in cielo quando si è chiusi dentro casa in città, stretti tra due catene ininterrotte di spioventi e comignoli? La risposta è abbastanza semplice: la Luna!  E, già che ci siamo, perché non condividere l’osservazione con chi è interessato? …

Una stella, molte poesie

Può un unico libro contenere un numero di poesie maggiore delle stelle della Via Lattea? E può farlo in sole 10 pagine?
La risposta è sì, anche se con un piccolo trucco e lo zampino del calcolo combinatorio.

Nel 1961 venne dato alle stampe Cent mille miliards de poèmes, una raccolta di sonetti di Raymond Queneau. Oltre a essere un letterato, Queneau era appassionato di matematica, disciplina che egli vedeva come fonte d’ispirazione per la propria produzione poetica e narrativa.

Cieli (virtuali) di tutto il mondo

Questo sconclusionato articolo non sarebbe stato possibile senza il fondamentale contributo di una nota compagnia aerea d’oltralpe, che mi ha concesso svariate ore per godere della deliziosa ospitalità della zona partenze degli aeroporti

Le onde gravitazionali e la fame nel mondo

Premessa necessaria: non proverò a raccontare cosa sono le onde gravitazionali e come le abbiamo rilevate, molti lo hanno già fatto molto meglio di come potrei farlo io. In giro ci sono decine di articoli ben fatti che raccontano la scoperta con dovizia di particolari

Tutta la conoscenza del mondo

In questi giorni, a Torino, si sta svolgendo il Festival dell’Educazione. Dato che l’argomento interessa da vicino il Planetario e le sue attività, questo pomeriggio mi sono trovato a seguire un workshop sull’aula del futuro e gli sviluppi sostenibili della multimedialità. E, come ogni tanto succede, le discussioni tra i partecipanti si sono rivelati quasi più interessanti dell’argomento principale.

È che voi uccidete la poesia

Alcune volte – sempre più di rado, purtroppo – capita che mi ritrovi a guardare le stelle. Non una simulazione in ultra HD da planetario digitale, né l’osservazione potenziata di un telescopio da montare, bilanciare, collimare; solo i propri occhi, una manciata di altre persone e il cielo stellato.