I punti luminosi di Cerere sono (ancora) un mistero

Il cratere Occator e i punti luminosi al suo interno ripresi con una risoluzione di 140 m per pixel. Crediti: NASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/DLR/IDA
Il cratere Occator e i punti luminosi al suo interno ripresi con una risoluzione di 140 metri per pixel. Crediti: NASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/DLR/IDA

La sonda Dawn, in orbita attorno a Cerere, ha finalmente raggiunto una delle orbite più basse (l’orbita HAMO, a 1470 km dalla superficie), mostrandoci così immagini del pianeta nano a una risoluzione senza precedenti. Continua a leggere

Pianeta o pianeta nano?

Plutone ripreso l'11 luglio dallo strumento LORRI montato a bordo della New Horizon.  Crediti: NASA/JHUAPL/SWRI
Plutone ripreso l’11 luglio dallo strumento LORRI montato a bordo della New Horizons.
Crediti: NASA/JHUAPL/SWRI

Attualmente, il nostro Sistema Solare è ufficialmente composto da una stella, 8 pianeti, 5 pianeti nani e una miriade di satelliti e corpi minori. Come ho raccontato in precedenza, questa suddivisione è nata nel 2006, a seguito della decisione dell’Unione Astronomica Internazionale di rivedere la classificazione dei corpi celesti in orbita attorno al Sole, introducendo la classe dei “pianeti nani”. Continua a leggere

Che cos’è un pianeta nano?

Plutone e Caronte ripresi dalla sonda New Horizon in avvicinamento al pianeta nano.Crediti: NASA-JHUAPL-SWRI
Plutone e Caronte ripresi dalla sonda New Horizon in avvicinamento al pianeta nano.
Crediti: NASA-JHUAPL-SWRI

Nel nostro Sistema Solare, orbitano attorno al Sole milioni di corpi celesti. Massa, dimensioni e composizione di questi oggetti cambiano enormemente: si va da Giove, gigante gassoso il cui volume è 1300 volte quello della Terra, a oggetti come l’asteroide Duende, più piccolo di un campo da calcio.
Nel tentativo di creare uno schema in cui ordinare questa miriade di oggetti, gli astronomi ne hanno chiamati alcuni pianeti, altri asteroidi, comete, pianeti nani. Continua a leggere