Una tregua dalla pioggia

Cappella Colle San Giovanni
La cappella di San Giovanni nei pressi del medesimo colle a Elva (Val Maira).

Una piccola parentesi di sereno, uno sprazzo di cielo azzurro dopo che per l’intero mese di maggio i temporali avevano giocato a rincorrersi per i cieli del Piemonte, rovesciando a turno il loro carico d’acqua su un paesaggio fradicio. Continua a leggere

Quel che resta dell’inverno

Pendii innevati.jpg

Primavera non bussa, cantava qualcuno.
La breve avanguardia di colchici e primule ha velocemente ceduto il passo all’avanzata di prati verdi e alberi in fiore, mentre la neve batte in ritirata, asserragliandosi sulle cime distanti dal fondovalle, ultimo baluardo da cui tentare una strenue, quanto inutile,  resistenza.  Continua a leggere

Un profilo familiare

Tramonto dalla Valle Po

L’autunno inoltrato, in Piemonte, è spesso sinonimo di nebbia e foschie, brume che invadono la pianura e risalgono il fondo valle, incuneate tra i pendii là dove il Sole fatica ad arrivare o manca ormai del tutto. È sufficiente però lasciare la pianura e salire anche di poco perché il cielo diventi terso e lo sguardo sia circondato dalle cime bianche dei monti. Continua a leggere

Diario canario / 4

Le cupole dell, osservatorio di Roque des Los Muchachos
Le cupole dell’osservatorio di Roque des Los Muchachos

(Ri)educarsi alla convivenza

C’è un particolare non trascurabile che distingue le mie saltuarie peregrinazioni per le valli alpine dalle sessioni notturne del workshop: in queste ultime non sono solo.
Di norma, zaino in spalla, sono io che decido dove andare, fermarmi, fotografare: il percorso è spesso dettato unicamente dalla mia volontà e dal (poco) buon senso; né mi sono mai preoccupato troppo di non disturbare i miei compagni di scarpinate, trattandosi al massimo di un paio di marmotte o qualche uccellino.

Continua a leggere