Quattro passi nel bosco

C’è qualcosa di magico nel camminare in un bosco antico, avvicendare i propri passi sul tappeto di aghi e la neve gelata del sottobosco muovendosi tra cembri dalle forme attorcigliate. I raggi di un Sole dal tepore primaverile filtrano nelle radure, accompagnati dal canti degli uccelli e dal fruscio della brezza tra i rami degli alberi; la sola nota stonata è il rumore del mio incedere goffo, unico bipede nel raggio di chissà quanto