Assaggio d’inverno

A volte capita di fuggire in montagna solo per ammirare colori dei larici e scoprire che l’autunno è già a svernare più a valle. L’alta val Clarée ha ormai smesso i colori autunnali per ammantarsi di bianco, una spanna di neve fresca in cui affondo con piacere gli scarponi mentre percorro il sentiero che sale dolcemente…

(Ri)uscire a riveder le stelle

Ieri, sabato 26 ottobre, è stata la XXVI Giornata nazionale sull’inquinamento luminoso.
È un argomento strano: nessuno dice “rompetemi i timpani con millanta martelli pneumatici” o “sì, fatemi respirare più diossina, voglio più piogge acide!”, mentre spesso si commenta che “le strade di notte sono troppo buie, vogliamo più luce!”…

Il Nobel per la fisica 2019

Pare proprio che il Nobel per la fisica del 2019 abbia premiato persone che con le loro ricerche stanno cercando di trovare risposta a due delle più fondamentali domande dell’uomo: “da dove veniamo?” e “siamo soli?”…

Due orse e un lago

Orsa Maggiore e Orsa Minore sopra il lago Vallette spazzato dal vento…

Apollo 11

Ma. In questa recensione entusiastica c’è un piccolo “ma”.
Nel documentario siamo ormai giunti al giorno dell’allunaggio, sottolineato sullo schermo dalla scritta “20 luglio”…

Dormire in ghiacciaia (o quasi)

Esistono millanta modi per sfuggire alla morsa dell’afa in questi ultimi scampoli di agosto, ma non tutti allettanti: passare le giornate tra gli scaffali del supermercato sottocasa solo per godere dell’aria condizionata in modalità “vortice polare” è certamente una soluzione semplice ed efficace, ma alla lunga il paesaggio potrebbe risultare monotono. Ecco perché io ho deciso di allontanarmi dalla città e andare a dormire in ghiacciaia. O quasi.